Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

Donne e cristiani, le prime vittime dei trafficanti di esseri umani in Libia

Immagine
fonte: Corriere della Sera Amnesty International ha diffuso oggi una nuova serie di testimonianze – raccolte nei centri d’assistenza di Puglia e Sicilia – di violenza sessuale, uccisioni, torture e persecuzione religiosa nei confronti di migranti e rifugiati costretti ad affidarsi ai trafficanti nel percorso verso la Libia e all’interno di questo paese. Attualmente oltre 264.000 migranti e rifugiati, secondo l’Organizzazione internazionale delle migrazioni, si trovano in Libia, per lo più provenienti dall’Africa sub-sahariana, in fuga da guerre, persecuzione e povertà estrema. Secondo l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, circa 37.500 sono i rifugiati e i richiedenti asilo registrati, la metà dei quali siriani. Grazie all’assenza di legge e alla violenza che – nonostante la formazione di un governo di accordo nazionale sponsorizzato dalle Nazioni Unite – continuano ad affliggere la Libia, lungo la rotta sud-nord, dal deserto ai porti del Mediterraneo, si è imposto…