Immigrazione minorile. Save the children: da maggio ad agosto sbarcati a Lampedusa 1095 minori

Immigrazione minorile. Save the children: da maggio ad agosto sbarcati a Lampedusa 1095 minoriDa maggio ad agosto, i mesi «caldi» per gli sbarchi di migranti, sono arrivati a Lampedusa 1.095 minori, su un totale di circa 13 mila immigrati. E' quanto denuncia Save the Children, spiegando che questi minori sono sbarcati sull'isola senza genitori o familiari. «Bisogna riportare al centro della scena - dice Angela Oriti, coordinatrice di Save the Children Italia - il diritto di asilo, il diritto dei minori alla protezione, il diritto di tutti i migranti a ricevere un trattamento dignitoso. Diritti che vanno tutelati soprattutto per quanto riguarda i minori». Eritrea, Somalia, Nigeria, Egitto, Palestina, Ghana, Togo e Sudan, la maggior parte dei bambini approdati sull'isola, nel periodo di riferimento, proviene da zone di crisi. Il centro di Lampedusa nei mesi scorsi è arrivato ad accogliere, contemporaneamente, quasi 1.800 persone e 130 minori. «Il sovraffollamento - prosegue la Oriti - non deve pregiudicare i diritti dei migranti. Diritti di cui tutti devono essere informati prima di essere trasferiti nelle strutture di accoglienza» ovvero la possibilità che i minori siano erroneamente registrati come maggiorenni, rischiando l'espulsione o il trattenimento nei centri. L'organizzazione umanitaria ricorda inoltre che, per i tempi di rilascio dei permessi di soggiorno, molto spesso i migranti non riescono a ottenerlo prima di compiere 18 anni, diventano così irregolari, e rischiano di cadere nei circuiti dello sfruttamento criminale.

Post popolari in questo blog

L'odissea degli ultimi. Libia, nuove cronache dall'orrore

Chiesa Eritrea: digiuno e preghiera per la chiusura degli ospedali cattolici

Libia. Torture nei campi di detenzione: le nuove immagini choc