Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2011

Abbiamo messo le ruote

Grazie alla cooperativa p.za Ciardi che ci ha donato un furgoncino seat Inca abbiamo ora un piccolo mezzo con il quale poter ritirare il materiale da inviare in Eritrea e per le attività della associazione.  Ed oggi ha già fatto i primi viaggi a ritirare coperte e cuscini all'hotel Unaway di Firenze.
La cooperativa p.za Ciardi alcuni di voi la conoscono, molti invece hanno visto in foto i soci che caricano i container. In questi ultimi due anni l'aiuto della cooperativa è stato fondamentale: ci hanno messo a disposizione il magazzino, hanno caricato molti container gratuitamente. Senza il loro apporto non sarebbe stato possibile inviare tutto quanto abbiamo insieme fino ad oggi inviato in Eritrea. Ed ora ci hanno regalato questo piccolo furgoncino, è bene che non stia fermo! Allora grazie a : Daniele, Jacopo, Luigi, Massimo, Fabrizio, David 
PS: Un poco di pubblicità non guasta, specie se fatta per persone serie: la Coop P.za Ciardi effettua anche traslochi.... consigliatela dunque in …

Di ritorno dall'Eritrea

E' impossibile raggiungervi tutti personalmente, ed è bello perchè vuol dire che in tanti condividiamo gli stessi obiettivi. Di ritorno dall'Eritrea oltre alle sensazioni, emozioni, gioie ed anche tristezze che ogni volta questi viaggi lasciano, prima di tutto dobbiamo riportare ad ognuno di voi un grande  GRAZIE. E' stata la parola che ci ha accompagnato per tutto il nostro viaggio nelle persone che incontravamo: grazie per essere qui, grazie di tutto quello che state facendo, grazie perchè vi ricordate di noi.
E' stato un continuo sentirsi dire GRAZIE, quasi fino a provare vergogna. Ma è così, ci hanno accolto così, e questo grande GRAZIE, come abbiamo detto loro, va a tutti voi, a quanti in Italia hanno messo a disposizione il loro tempo, le loro energie per insieme costruire quello che è un grande aiuto per chi vive tutti giorni in condizioni per noi qui “nell’occidente civile”, inimmaginabili. “Non potete immaginare quanta gente avete contribuito a salvare dalla fame” c…

E le borse... diventano davvero medicine

Immagine
Con la partenza mercoledì prossimo 9 marzo del container destinato alle cliniche dell'area di Keren, prende concretezza il progetto “dalle borse…. medicine” realizzato grazie alla donazione ricevuta dalla prefettura di Prato nel novembre del 2010, di circa 5200 borse provenienti da sequestri effettuati dalla polizia stradale sul territorio pratese. Nel periodo prenatalizio i volontari dell’associazione hanno organizzato mercatini a Prato, Firenze, Pisa, Montervarchi, mettendo in vendita le borse ed i calendari 2011, con lo specifico scopo di raccogliere fondi per acquistare medicinali da mandare alle 11 cliniche dell'area di Keren che, in Eritrea, assistono nei villaggi circa 450000 persone altrimenti sprovviste di qualsiasi altra assistenza sanitaria. Sono stati così raccolti circa 22500 euro, spesi totalmente in medicinali. Un’azione che ha poi visto unirsi sul territorio molti altri soggetti, prima fra tutte la Caritas diocesana di Prato che collabora ormai da anni con la dioc…